Il Pastrami è una popolare specialità gastronomica della cucina rumena a base di manzo, ed è un must della cucina americana.

Il Pastrami si serve tagliato a fettine sottilissime, e può essere mangiato accompagnato da salse e verdure, oppure utilizzato per farcire squisiti burger.

Per il pastrami si utilizza la punta di petto del manzo e si ottiene mettendo la carne cruda sotto salamoia, si procede poi ad essiccarla, condirla con varie spezie (aglio, coriandolo, pepe nero, paprica, chiodi di garofano), affumicarla e infine cuocerla a vapore, nella mia ricetta salto quest’ultimo passaggio.

La ricetta non è difficile ma richiede tempi lunghi e un po’ di pazienza.

Difficoltà: Media
Preparazione: 10 minuti
Marinatura: 8 – 24 ore
Cottura: 2 ore

Ingredienti per 4 persone
500 g di punta di petto

Per la marinatura
1,5 litri di acqua
5 g di chiodi di garofano
1 foglia di alloro
4 g di cannella
50 g di sale grosso
12 g di sale fino
15 g di zucchero
50 g di miele
3 spicchi di aglio

Per la copertura
Cumino
Paprika dolce
Salvia
Rosmarino
Sale
Pepe
Aglio
Maggiorana
Timo
Alloro

Procedimento

Primo passo è la marinatura.

Grattugiate l’aglio, spezzettate l’alloro, pestate leggermente le altre spezie. Versate l’acqua in una pentola abbastanza capiente che possa contenere comodamente il pezzo di carne scelta e possa stare in seguito nel frigorifero.

Aggiungete le spezie, gli aromi, il sale, lo zucchero e il miele e portare a ebollizione per sciogliere tutto. Far raffreddare la marinata e immergere il pezzo di carne.

Coprite con un coperchio e lasciate nel frigo per almeno 8 ore, meglio se per 24 ore. La lunga marinatura fa si che il pastrami diventi molto più profumato, saporito e tenero.

Mescolate tutti i semi e metteteli in una padella antiaderente. Tostate i semi a fuoco medio, mescolandoli sempre con una cucchiaio di legno per evitare che si brucino.

Pestate i semi tostati nel mortaio, nel macinino o nel piccolo tritatutto finché non saranno ridotte in polvere.

Togliete la carne dalla marinata e asciugatela con carta assorbente da cucina, dovrebbe restare appena umida. A questo punto fatela rotolare nelle spezie per coprire il pezzo da tutte le parti, massaggiando bene per far penetrare le spezie all’interno il più possibile.

Scaldare il forno a 130° C.

Avvolgete la carne marinata ricoperta dalle spezie in 3-4 strati stretti di carta stagnola possibilmente professionale, che è più spessa.

Rivestite anche la placca con la carta stagnola, posizionate il pacchetto con la carne, cercando di mettere la parte più grassa in alto, infornate e cuocere per 2 ore.

Volendo, si può controllare la cottura della carne con un termometro: la temperatura al centro deve arrivare a 60°.

Togliete la carta stagnola e lasciate raffreddare la carne a temperatura ambiente; poi fatela riposare nel frigorifero su una griglia per 8-10 ore in modo che lo strato esterno si asciughi un po’.

Pronto per esser servito il pastrami, sia al piatto o per farcire i panini burger.

Tags: , , , , ,

RICETTE VELOCI

Penne all’ortolana

Penne all’ortolana

25 Giugno 2020
Tagliata di scottona al caffè
Pici ai grani antichi fatti a mano
Paella di mare

Paella di mare

8 Giugno 2020
Pastrami Burger

Pastrami Burger

24 Maggio 2020